Sono trascorsi 50 anni da quando con un gruppo di giovani amici studiosi della questione meridionale demmo vita, a Napoli, ad un periodico che aveva già nel titolo della testata un importante impegno da assolvere, un impegno culturale, etico e civile rivolto in particolare all’approfondimento della problematica meridionale. Negli anni Politica meridionalista si propose infatti come un vero e proprio movimento culturale espressione di un nuovo meridionalismo. Intorno alla rivista infatti nacquero e si svilupparono una serie di iniziative di particolare rilievo, quali gli stessi Incontri di studio e la Giornata del Mezzogiorno nella Scuola. La pubblicazione di alcune ricerche hanno poi portato la rivista a partecipare al dibattito culturale e politico in atto nel Paese sui problemi economici e sociali del nostro Mezzogiorno. Vanno ricordate in particolare le pubblicazioni riguardanti il degrado ecologico urbano “Napoli Cancer” e l’attualità del meridionalismo di Guido Cortese. L’intensa attività pubblicistica promossa dalla rivista – come ricordò il Presidente della Repubblica, Ciampi, in occasione dei trenta anni di attività della testata celebrati alla Camera dei Deputati – ha favorito la nascita di un movimento culturale legato alla grande tradizione meridionalistica. Di particolare significato fu la diffusione della testata presso le nuove generazioni attraverso l’iniziativa Il giornale nelle scuole (ideata e organizzata dal compianto amico e collega Antonio Pisanti, vice direttore della testata) patrocinata dalla Regione Campania che vide la distribuzione di Politica meridionalista nelle scuole della Campania e che ebbe come momento di riflessione e  sintesi nella Giornata del Mezzogiorno, un evento che vide – nella città di Sorrento –  la sede della  cerimonia di premiazione degli studenti vincitori di un concorso su temi di carattere meridionalistico.  La rivista è sempre stata aperta a tutti i contributi e a tutte le voci, come hanno dimostrato ampiamente la varietà degli interventi così come anche riconosciuto, negli anni, dalle varie autorevoli testimonianze di alcuni dei maestri del nostro giornalismo e dalle stesse istituzioni nazionali e locali. La testata – oggi anche in versione online – è edita dall’Associazione “Guido Dorso” e, negli anni, si è fatta autorevole portavoce delle varie edizioni del sempre più prestigioso Premio Dorso promossa dalla stessa Associazione e da Politica meridionalista realizzando una vera e propria cronistoria stampata dell’evento (giunto alla sua 42ma edizione) patrocinato dal Senato, dal CNR e dall’Università di Napoli “Federico II” con l’adesione del Presidente della Repubblica. Oggi desideriamo festeggiare questi primi cinquant’anni riconfermando per il futuro il nostro impegno editoriale – che vede anche l’attiva partecipazione di nuovi giovani collaboratori – nel portare avanti la testata quale occasione di nuovi confronti e dibattiti alla luce di una rinnovata azione da parte delle istituzioni tutta tesa a far voltare pagina al nostro Mezzogiorno.

ULTIME PUBBLICAZIONI

Premio Internazionale Casa Museo Enrico Caruso a Jonas Kaufmann

Si è svolta il 28 aprile 2022, a Napoli, la cerimonia...

Un intellettuale lontano dagli stereotipi

Vogliamo ricordare Giannino Di Stasio a due anni dalla scomparsa....

Mostra di 16 artisti a Villa Stefania a Parolise

"Sensibili Attraversamenti" Sabato 30 Aprile, alle 17.30, sarà inaugurata la mostra,...

Più Letti

Guido Dorso: la tesi di laurea sul giurista Pasquale Stanislao Mancini

Quale miglior modo di onorare la memoria di uno studioso di valore, se non pubblicando qualche suo saggio? Riproponiamo questo saggio del filosofo e...

Future in light: Artemide’s vision

Il Paese e il Mezzogiorno per riprendere competitività hanno necessità di creatività ed innovazione, dove le competenze e il merito giocano un ruolo fondamentale....

Aspetti tecnici e strutturali del Palazzo Monte di Pietà – Intervista...

16In occasione della conferenza stampa “Quale destino per il Palazzo Monte di Pietà?” organizzata dal Comitato di Tutela Monte di Pietà svoltasi il 16...

Governo e Sviluppo territoriale. Il Lavoro per i giovani. Una strategia...

I poli di risorse immediatamente disponibili nel Mezzogiorno sono i Giovani e il Territorio. I punti di crisi sono il Lavoro che manca –...

I cinquant’anni della Salerno editrice (1972-2022)

Un’officina di alta cultura Compie cinquant’anni la Salerno editrice, fondata e presieduta, dal filologo, critico e storico Enrico Malato (Premio Dorso 2017 per la cultura)...

Le riforme incompiute: il caso delle ZES

Sulle zone economiche speciali (ZES) nelle regioni meridionali del nostro Paese, quando se ne parla, si continuano spesso ad utilizzare luoghi comuni che non...